DENOMINAZIONE


 Gruppo Teatrale di Buonalbergo – Onlus

INDIRIZZO

Via F. S. De Dominicis
 82020 Buonalbergo (BN)

  • Presidente: Fernando Iorio
  • Vice-Presidente: Archimede Fiorino
  • Segretaria: Maria Teresa Di Giulio
  • Dirigente: Luigi Salierno
  • Dirigente: Anton Bruno Schmidt
  • Dirigente: Mirella Bocchicchio
  • Dirigente: Gianluca Belperio
  • Revisore dei conti: Dott. Domenico D’Alise

L’Associazione è iscritta alla Camera di Commercio di Benevento ed è dotata di Partita IVA.

Nel rispetto delle norme statutarie, il lavoro teatrale del Gruppo,si affianca ad attività di ricerca storica e delle tradizioni del nostro territorio, dalla valle del Miscano fino alla cima del monte Chiodo, realizzando concretamente le finalità prefissate.

Raccogliere, recuperare, ordinare e diffondere notizie, immagini, strumenti del passato di un luogo, significa ripercorrerne la vita, riconoscere e rinnovare la propria identità storica e, contemporaneamente, costituisce nuova storia per le generazioni future.

I settori finora affrontati sono:

Il Dramma Sacro (La Via Crucis)

L’impegno e la ricerca su questo argomento ha permesso, con il reperimento sul territorio (mediante registrazioni dal vivo) dei Canti popolari sacri (Arrecorrimo a lo Sepolcro, La Domeneca de le’ppaleme, Venerdi Santo ecc..), le trascrizione dei testi, la stesura delle partiture musicali, mai effettuata fino ad ora, e la loro elaborazione, concretizzata poi nella drammatizzazione dell’evento, la Via Crucis vivente, che ha coinvolto tutta la popolazione buonalberghese.
La conservazione di questa tradizione sarebbe molto più efficace se fosse riproposta periodicamente, ogni due oppure tre anni. In questo modo la raccolta antologica dei Canti, inquadrata nella forma teatrale della rappresentazione popolare, nel rispetto della genuinità dei contenuti, aiuterebbe una verifica dell’autenticità di queste tradizioni ormai in via di estinzione.

Il lavoro nei campi

Le cantate a squarciagola dei contadini durante il lavoro, falciando fieno o zappando la terra, caratteristica peculiare delle attività del ’900, o il mormorìo delle tristi nenie serali, a fine giornata, descrivono non solo i crudi sentimenti del popolo di fronte agli accadimenti della vita (incidenti, morti tragiche, tradimenti, rara gioia) ma anche il modo di lavorare, del loro reagire violento o dell’impotente rassegnarsi alla vita stessa.
La rilettura dei testi di queste cantate, la Tarantella, Lo Calasole, , Pe’ l’ario, pe’ l’ario, la Ninna nonna, La canzona de Santo Reolio, ben si contrappone alle colte descrizioni notarili di episodi simili descritti invece dai potenti o dai religiosi.

Il dialetto buonalberghese

La lingua di un popolo ne caratterizza l’identità e le origini. Il nostro sforzo per conservare il dialetto buonalberghese si traduce in una raccolta di detti e proverbi popolari che inseriamo, di volta in volta, nelle rappresentazioni teatrali per farli rivivere.
Inoltre ci impegniamo nella diffusione del lavoro di chi si occupa dello studio del dialetto.
Meglio di noi alcuni studiosi locali si sono occupati di questo argomento pubblicando le loro ricerche. Va ricordato il lavoro di Vincenzo Salierno e quello di Lodovico Scocca, studiosi locali che si occupano non solo della conservazione ma anche della diffusione del dialetto buonalberghese.

Li cunti (Progetto Ungolicchio)

In passato, era uso comune, la sera davanti al fuoco, che i vecchi raccontassero ai bambini “li cunti”. Ormai è diventato difficile ritrovare questa usanza; per fortuna c’è ancora qualcuno che ricorda qualcosa, in genere fatti realmente accaduti e che la fantasia popolare ha elaborato e ingrandito.
Il Gruppo Teatrale raccoglie, con registrazioni e trascrizioni, questi racconti di cui la nostra zona è particolarmente ricca (l’Irpinia e il Sannio) e li inserisce nelle rappresentazioni e nei corsi di studio annuali.
Si è occupato dei Racconti di Buonalbergo, Antonio Scocca che ha un pubblicato due volumi sull’argomento.

Le mostre

Lo studio della storia locale è stata una delle ricerche più appassionanti e si è concretizzato con l’allestimento di Mostre in collaborazione con gli Enti locali (il Comune, le scuole, la Promo, cooperativa di servizio, la Biblioteca Comunale, studiosi locali).
Un lavoro più approfondito è stato svolto da Mario Feliciano ed Antonio Scocca che hanno pubblicato due volumi, Buonalbergo anno 1000 e …

Le nostre ricerche si sono concretizzate con le seguenti Mostre:

La via Traiana

Il Tratturo

La civiltà contadina: Arti e tradizioni.
(Caccia al Tesoro)

Buonalbergo Cittadella Fortificata
(Luigi Salierno)

Il tesoretto de le Lammie.
(F. Capone e F. D’Aloia)

La Biblioteca del Gruppo

Sin dal 1989 si è cominciata una raccolta di testi teatrali e storici che oggi costituiscono la Biblioteca del Gruppo.
Inoltre, alcuni tra i soci, hanno messo a disposizione le loro Biblioteche private, consultabili, su richiesta, nel sito Internet del Gruppo.

Tutte le attività sono svolte in collaborazione con gli Enti e le Associazioni presenti sul territorio senza distinzioni di appartenenza politica che, in genere, dividendo in fazioni la già piccola comunità, ne impedisce il progresso. Privilegiando l’attività di ricerca, studio e diffusione dei risultati.

Nell’anno 2007, l’Ente Comune ha ritenuto che la nostra attività nuocesse alle sue casse ed ha interrotto la fornitura di energia elettrica, gas e acqua. Nessuna delle Associazioni con le quali avevamo collaborato ha ritenuto di impegnarsi in difesa della nostra attività. Solo il Parroco ci ha lasciato l’uso della Chiesa del Carmine, sede di ogni nostro lavoro.

Ciò nonostante continueremo a svolgere le nostre attività difendendo con le unghie e con i denti tutto quello costruito in questi diciotto anni. Il Gruppo Teatrale di Buonalbergo rimane aperto a tutti quelli che credono negli ideali di libertà e rispetto delle idee degli altri. Non lavoreremo mai contro qualcosa ma non divideremo mai servilismo e obbedienza con nessuno.

Nello svolgimento di tutte le nostre attività, è di fondamentale importanza ricordare che noi siamo e vogliamo restare dei dilettanti, senza alcuna pretesa di professionismo, con l’unico scopo di ampliare le nostre conoscenze, incrementare le nostre esperienze e perseguire princìpi e valori, che tendono sempre più a scomparire; parliamo della tolleranza rispetto alle idee degli altri e della disponibilità ad offrire il proprio lavoro alla comunità di cui si fa parte, nelle occasioni in cui c’è bisogno.

Abbiamo sperimentato, però, che dei risultati positivi si ottengono solo attraverso un serio impianto organizzativo, non privatistico o individuale, ma basato su una seria aggregazione di persone, all’interno della quale le diverse attitudini e le singole competenze si incrociano, dando vita ad un insieme funzionale ed efficace.

L’indipendenza dalla politica è fondamentale per impedire qualunque tipo di strumentalizzazione. Ognuno, all’interno del gruppo deve essere libero di professare le sue idee e di confrontarle con gli altri senza subire pressioni dovute a finanziamenti di attività o ad altro.

E’ appunto con questa finalità e per aiutare i nostri giovani nella loro formazione che l’associazione teatrale tiene in vita e tenta sempre di migliorare la propria organizzazione, offrendo ogni anno l’opportunità, a quelli che lo desiderano non solo di seguire il corso di lettura, dizione e recitazione teatrale, ma di poter contare anche su un gruppo che, condividendo gli stessi intenti, può fare da supporto alle singole esigenze.

L’attività svolta

Manifestazioni, Mostre, Convegni organizzate per il Comune di Buonalbergo

Via Crucis vivente. Ricerca di canti e tradizioni popolari legate alla Settimana Santa con relativa pubblicazione.

Caccia al tesoro. Manifestazione utilizzata per ricordare le tradizioni del paese e recuperare gli oggetti della civiltà contadina locale.

Mostra degli oggetti raccolti durante la Caccia al Tesoro.

 “Incontro con l’autore”. Presentazione della pubblicazione di Vincenzo Salierno presso la Biblioteca Comunale “L. Ventura”.

 Organizzazione della intitolazione del “Largo Virginia Tomescu Scrocco”

Organizzazione della Prima Mostra : Sulle tracce di Traiano con visite guidate, presso l’Eremo della Madonna della Macchia.

Redazione e pubblicazione di tre numeri de “La rivista della Biblioteca” in collaborazione con il Comitato della Biblioteca Comunale “L. Ventura”.

 Visite guidate sul territorio: Ponte de le Chianche, Monte Giove, Centro Storico, Tratturo Pescasseroli-Candela.

Allestimenti scenici per la Scuola media F.S. De Dominicis di Buonalbergo.

 Presepe Vivente. Drammatizzazione delle Evento natalizio con la partecipazione popolare e l’utilizzo del centro storico.

Manifestazioni, Mostre organizzate per la Fondazione IDIS

“Sulle tracce di Traiano”

Mostra, approvata dalla Soprintendenza ai Beni Archeologici di Benevento, conclusione di uno studio effettuato sul percorso (Benevento – Equum Tuticum) insieme a Francisco Scocca, Luigi Salierno, Fernando Capone. La Mostra ha partecipato alla VI settimana Nazionale della Cultura Scientifica e Tecnologica organizzata dalla Fondazione IDIS.

“Buonalbergo cittadella fortificata”

Mostra, tenuta nei locali dell’Università, a Buonalbergo, risultato di uno studio diretto dall’Arch. Luigi Salierno, pubblicato su “La rivista della Biblioteca”.

Manifestazioni,  Mostre e convegni in collaborazione con l’ArcheoClub d’Italia Sede di Casalbore (AV) (ente morale D.P.R. 24 luglio 1986, n. 565)

Movimento di opinione pubblica al servizio dell’archeologia e dei beni culturali

Organizzazione “Convegno e mostra” IV Centenario della fondazione del Convento di Santa Maria della Misericordia di Casalbore.

Ricerca, catalogazione e allestimento mostra fotografica presso il Convento Santa Maria della Misericordia di Casalbore.

Collaborazione all’allestimento della mostra “Progetto Itinerari Storici”, a cura dell’Archeoclub d’Italia sede di Casalbore (AV).

Mostra fotografica “I principali monumenti di Casalbore nella sua storia civile e religiosa” Casalbore 3 agosto 1990 -Piazza XI febbraio.

Collaborazione con la Cooperativa Promo scarl – Agenzia di Servizi Turistici di Buonalbergo (BN) – Convegni, corsi di lingua, mostre e visite guidate

1996 – Organizzazione della 1° edizione “Sott’a le llammie “– Buonalbergo (BN) 9-12 agosto

1997 – Organizzazione in collaborazione con il GAL-FT della 2° edizione “Sott’a le llammie” – Buonalbergo (BN) 9-12 agosto

1998 – Organizzazione della 3° edizione “Sott’a le llammie SPOSE”, serata dedicata alle “Spose” – Buonalbergo (BN) 9 agosto Piazza M. De Juliis.
1999 – Organizzazione e realizzazione del progetto “Visite guidate per le Scuole Medie Inferiori “

2000 – Organizzazione manifestazione per la presentazione del libro” Problemi dell’Università di Casalbore e dei suoi feudatari” di “Amilcare Nino Cocozza” presso il Municipio di Casalbore (AV)
MOSTRA SULLA VIA TRAIANA

Organizzazione per le Scuole

Programma LEADER II GAL-FT Misura B3 Azione 3.03 Intervento 3.3.4

Progetti finalizzati alla realizzazione di visite guidate.

Pubblicazioni

– Canti popolari della Settimana Santa. Raccolta di Canti popolari.

– Progetto itinerari turistici – Campania Interna, La valle del Miscano, vol 1° e 2° edito a cura dell’Archeoclub d’Italia, sede di Casalbore (AV) e della Regione Campania, Centro Servizi Culturali – Ariano Irpino; Avellino 1993

– Progetto Itinerari Storici, Il Castello di Casalbore, edito a cura dell’Archeoclub d’Italia, sede di Casalbore (AV) – Casalbore 1993.

– Buonalbergo: opuscolo storico turistico per il Comune di Buonalbergo.

– Una Visita guidata nel territorio di Buonalbergo, passeggiata tra storia natura. 1999

L’attività teatrale

Corsi di teatro (1989/1993)

Corsi annuali tenuti dalla Cooperativa EIDOS per la formazione dei partecipanti di diversa età ed appartenenti a diverse categorie sociali: studenti, professionisti, insegnanti, lavoratori. Costi a carico del Comune di Buonalbergo

1989

Inagoramorando

Saggio di fine corso tenutosi presso l’Aula Magna della sede locale dell’Università.

1990

Pulcinella

Commedia brillante in due atti, scritta ad hoc, da Virginio De Matteo, per il Gruppo, al fine di verificare i risultati e gli obiettivi prefissati del corso annuale.

1991

La giustizia

Dramma in due atti per la cui rappresentazione è stata utilizzata la caratteristica piazza M. De Juliis, teatro “naturale” ed i limitrofi vicoli e piazzette.

1992
Per soli cinque sesterzi

Commedia in due atti di Virginio De Matteo, a concludere il corso annuale che ha avuto come filo conduttore lo studio del teatro classico, greco e romano.

1993 – 1997

Corsi autogestiti

In questi anni il Gruppo ha messo a frutto le esperienze recitative acquisitee le attitudini particolari dei vari componenti, a dimostrazione di una crescita sia individuale che collettiva, allestendo contemporaneamente degli spettacoli in totale autonomia.

1993

Piccola città

Commedia in due atti di Thornton Wilder, primo passo verso lo studio e la conoscenza del Teatro Contemporaneo.

1994

Concerto per chitarra

di Daniel Jaun, chitarrista svizzero, accompagnato da recitazione di poesie a cura del Gruppo Teatrale, nella piazzetta di via Rocciaforte nel centro storico di Buonalbergo

Poesia nel paese vecchio

1995

Casa di Bambola

Dramma in tre atti di Henric Ibsen.

Sulle tracce di Simon & Garfunkel

Concerto di musica pop – acustica americana tenuto da Francisco Scocca e Mario Varricchio. nel cortile del Palazzo Coscia – Spinelli.

Malevento

Concerto de Il Canzoniere della Ritta e della Manca, organizzato presso l’Aula Magna della locale sede dell’Università

1996

Pasolini: manifesto per un teatro

Seminario di studio

Il lungo pranzo di Natale

Atto unico di Thorton Wilder

1997

Un prete per amico

Commedia brillante in due atti di Virginio De Matteo, rappresentata dalla Cooperativa EIDOS.

1998

‘Nu ministro ‘mmiez’e guaje

Commedia brillante in tre atti di Eduardo Scarpetta. La commedia, rappresentata il 21 e 22 febbraio 1998, è stata riproposta per le scuole nei giorni 7 e 8 marzo 1998 ed il 13 settembre nell’ambito dell’Estate Buonalberghese, per gli emigranti.

1999

Liolà, la Patente, l’Uomo dal fiore in bocca

Commedia campestre in tre atti di Luigi Pirandello. Nel libero adattamento sono stati inseriti canti popolari buonalberghesi frutto di una ricerca sul territorio. La commedia ha avuto quattro repliche.

2000

‘O vico, Caffè di notte e giorno, Fravecature e altro

Elaborazioni libere dalla lettura dei testi di Raffaele Viviani

Concerto d’Autunno

Eseguito da Diplomati del Conservatorio di Benevento sul piazzale dell’Eremo della Madonna della Macchia.

2001

L’Ispettore generale

Commedia brillante in tre atti di N. V. Gogol. La commedia ha permesso di realizzare un percorso che Stanislavsky, primo autore di un Metodo per imparare a recitare, suggerisce nei due volumi, punto di riferimento del corso annuale del Gruppo Teatrale.

Il freddo e le intemperie non hanno impedito due repliche, portate a termine con stoico coraggio dai ragazzi .

La Commedia, inoltre, ha partecipato alla Rassegna Teatrale “ Punto e..a capo” organizzata da “La Banda degli Onesti”, compagnia teatrale di S. Angelo a Cupolo.

Omaggio a Viviani

Partecipazione alle Giornate che l’Unicef organizza annualmente a Benevento presso il Teatro Comunale, con quattro pezzi di Raffaele Viviani:

– Mast’Errico
– ’O scarparo
– Scugnizzo
– Fravecature

Concerto d’Autunno

Rodolfo Ponce Montero. Concerto per pianoforte di musica messicana. Eseguito nella Chiesa del Carmine.

Sono stati recitati brani di autori messicani e proiettate diapositive originali scattate nei luoghi degli Inca e degli Aztechi e messe a disposizione da Francisco Scocca.

2002

I Dieci Comandamenti

Dieci quadri in due atti, liberamente ispirati ai Vangeli apocrifi, a Raffaele Viviani, Eduardo e Pirandello, ognuno dei quali narra una o più storie legate alle tavole della Legge Cristiana.

Brillante e drammatica, napoletana.

La Commedia è stata rappresentata a S. Arcangelo Trimonte (BN), a S. Angelo a Cupolo (BN), a Casalbore (AV), a Baselice (BN). Ha partecipato alla settimana che l’Unicef organizza per raccogliere fondi, recitando al Teatro Comunale di Benevento.

A Buonalbergo sono state necessarie cinque repliche.

Concerto d’Estate

Concerto per pianoforte, violino e voce eseguito da Giovanna, nota cantante televisiva. E’ stato eseguito uno splendido repertorio di canzoni napoletane nella Piazza Michele De Juliis, anfiteatro naturale nel cuore del centro storico di Buonalbergo.

2003

Teatro per strada

Esperimento di lettura di racconti di argomentazioni varie, sociali, storiche, politiche di autori locali, (Scocca, Salierno), di G.B. Basile (Lo cunto de li cunti), da I. Calvino (La telefonata) ed altri.

Senza strutture di supporto (palco,luci,musiche) e senza preavviso, né alcuna pubblicità, si sono utilizzati vari luoghi del paese,la piazza, la strada ed un microfono per leggere i racconti.

Il Viaggio

Piece teatrale in quindici quadri, proposti in due tempi. E’ una analisi contemporanea sui giovani del nostro paese che, scappando di casa, incontrano e scoprono storie di vita. Abbiamo utilizzato racconti di Italo Calvino (La luna), Fosco Maraini (Il Lonfo), Stefano Benni(Il Carnevale degli insetti, Tragedia al bar, Muratori), Gigi Proietti (Mio padre è morto partigiano, La telefonata), Franca Rame (Lo stupro), Giorgio Gaber (La Libertà).

Presepe vivente

Ricostruzione di quadri storici buonalberghesi dell’inizio novecento.

Utilizzando un percorso del centro storico del paese, abbiamo fatto rivivere episodi legati agli antichi mestieri (il lattaio, il ciabattino, i fabbri, il fruttivendolo, i muratori, le lavandaie, i vinajuoli, i taglialegna, canti a contrasto tra innamorati, suonatori di strada elemosinanti, ladri).
Con un salto spazio-temporale abbiamo poi portato tutti nella Palestina della Nascita di Gesù, nei luoghi oggi martoriati dalla guerra, dove tutti i mestieranti hanno portato un loro dono al Nascituro.

In particolare sono stati ricordati i Carabinieri vittime della guerra in Irak, a Nassirija.
Hanno partecipato tutte le Associazioni del paese; particolare rilievo hanno avuto gli anziani del Circolo.

2004

Lo Scarfalietto

Commedia brillante in tre atti di Eduardo Scarpetta.

Quattro repliche a Buonalbergo.

Abbiamo recitato a Montecalvo Irpino, per la locale Pro-Loco ed a Casalbore nell’ambito dell’Estate Casalborese organizzata dal Comune.

Cinema all’aperto

Tre serate di proiezione in Piazza M. De Juliis.

2005

Le Pillole d’Ercole

Farsa in tre atti di C. M. Hennequin e P. Bilhaud.

“Appartenissi a cocche compleso? “

Kermesse musicale che ha riproposto tutti i gruppi musicali buonalberghesi dal dopoguerra ad oggi.

Cinema all’aperto

Tre serate di proiezione in Piazza M. De Juliis.

Presepe vivente

Ricostruzione di quadri storici buonalberghesi dell’inizio novecento.

2006

‘A cantina for’ ‘o paese

Commedia brillante napoletana elaborata liberamente da testi napoletani di fine ottocento.

Nahui

Testo di Pino Cacucci. Ed Feltrinelli.

Presentazione del libro. Letture del testo insieme all’autore organizzate da “jacKolletivo di oralità creativa”

Il Teatro nel Presepe

Ricostruzione di quadri storici buonalberghesi dell’inizio novecento.

2007

La Giara

di L. Pirandello

2008

Buonalbergo: dialetto e lingua italiana

di Lodovico Scocca

Pubblicazione e presentazione del testo con letture, recitazione e canti popolari buonalberghesi

Natale in casa Cupiello

di Eduardo De Filippo

2009

Rumors

di Neil Simon

Commedia in due atti

Senza orario, senza bandiera

Spettacolo musicale per i New Trolls e Fabrizio De Andrè

Smorfie

Commedia brillante napoletana